Emilia Romagna Welcome
Castle experience 3
EXPERIENCE

Ravenna, rifugio di Dante

È nelle terzine della Divina Commedia che la Ravenna medioevale viene cantata in tutta la sua bellezza e la sua importanza durante l’ordinamento comunale dei Da Polenta. Il Sommo Poeta trovò rifugio per le sue membra stanche proprio in questa città, ospitato da Guido Novello dei Polentani e qui scrisse gli ultimi versi della sua opera. Ravenna e i suoi monumenti, baciata dal sole e abbracciata dal mare, dove visse Francesca da Polenta, figlia di Guido, signore di Ravenna, e sfortunata moglie di Gianciotto Malatesta, che la uccise perché la giovane ebbe l’ardire di seguire il cuore e abbandonarsi fra le braccia di Paolo il Bello, fratello di Gianciotto.

03E_CASTLE_experience_3b
castle_exp_c_brancaleone

La Rocca Brancaleone, segno del dominio veneziano

La Rocca Brancaleone simboleggia il dominio veneziano prima ancora che rappresentare l’unico esempio di fortificazione cittadina. È in questa costruzione che si cela la memoria della Ravenna medioevale, dal dominio pontificio, passando per gli eleganti palazzi dei Da Polenta, fino alla Repubblica di Venezia che eresse la rocca a metà del XV secolo.

Experience

Back to top