/*PULSANTE FLUTTUANTE EMLIA ROMAGNA WELCOME*/
Emilia Romagna Welcome
Empire

Duemila anni di storia

La Romagna Imperiale

“Andiamo dove ci chiamano i prodigi degli Dei e l’ingiustizia degli avversari! Il dado è tratto.” – Gaio Giulio Cesare
Terra di re e imperatori, è nel cuore della Romagna che nasce il nuovo Impero Romano, quando Giulio Cesare, imperatore de facto, attraversò il Rubicone, ponendo una cesura netta tra la storia precedente e quella che sarebbe seguita.

In questa terra baciata dal sole trovò le sue radici l’Impero Romano dal sapore occidentale. Tra reperti e tracce di antiche architetture riecheggiano i fasti di una Ravenna Capitale, della Rimini centro nevralgico di commerci e collegamenti con Roma lungo i quali sono nati mirabili fori e grandi autori della letteratura latina: Sarsina, patria del grande poeta e commediografo Tito Maccio Plauto, e Bagno di Romagna, località in cui ancora oggi le acque sono sinonimo di bellezza e relax.

Con oltre 22 secoli di storia alle spalle, quella che oggi è una meta turistica internazionale, un tempo chiamata Ariminum, rappresentò uno snodo di importanti vie di comunicazione tra il Nord e il Centro Italia. Rimini fu infatti protagonista di due grandi opere decise dal Senato di Roma, le due vie consolari: la via Flaminia e la via Emilia. La prima collega Roma a Rimini e termina all’Arco di Augusto. La via Emilia parte dal ponte di Tiberio e si estende per 100 km fino a Piacenza, attraverso le più grandi meraviglie della regione.

Con l’arrivo dei re, destituito l’ultimo imperatore Romolo Augustolo, Teodorico il Grande nomina capitale dell’Impero Ravenna. La memoria di quegli anni di vivacità politica, sociale ed economica è conservata nei monumenti della città, che oggi sono patrimonio mondiale dell’umanità. Mosaici, dipinti e palazzi maestosi raccontano di una città viva, nelle cui strade si incontravano Papi e Imperatori, Re e Regine, una città dal sapore orientale che ancora oggi stupisce per la sua raffinata bellezza.

03D_EMPIRE_02

Experience

Eventi

 


Back to top